martina-vesco

Martina Vesco, “la passione per il canto cresce con gli anni”

Presentiamo oggi Martina Vesco, concorrente della squadra “Onde”. Dopo aver convinto la giuria delle selezioni, la giovanissima artista si esibirà sul palco di “Avis InCanto 2”, interpretando “Eye in the sky” di Noa.

dsc_3568

Ecco come Martina si descrive agli amici di Avis Turate:

Fin da piccola mi è sempre piaciuto cantare e a 14 anni ho iniziato a frequentare lezioni di canto. Oggi sono tre anni che studio e mi sento molto orgogliosa dei miei progressi ottenuti anno dopo anno. Intendo continuare e migliorarmi.

Martina spera di riuscire a emozionare il pubblico del teatro San Giuseppe di Rovello Porro e allo stesso tempo di convincere i giurati della serata. Comunque vada sarà comunque un’esperienza artistica e dunque una grande soddisfazione per lei e per tutti i suoi sostenitori.

sara-vecchio

Sara Vecchio e la passione per Mina

Presentiamo oggi Sara Vecchio, l’ultima concorrente della squadra “Namastè”. Sara convive da 37 anni con la musica e una sua grande passione sono sicuramente le canzoni di Mina. Sul palco di Avis InCanto 2 si cimenterà infatti con “Un anno d’amore” della celebre artista italiana.

sara-vecchio

Ecco come la cantante si descrive:

La musica fin da piccina mi emozionava, sentir cantare Mina mi trasmetteva sensazioni, la sentivo attraversarmi. Ho sempre cantato a casa, in camera, sviluppando questo amore per le sue canzoni. Diventando grande ho scoperto il piacere di esibirmi nei karaoke. Quando canto vorrei riuscire a trasmettere quelle emozioni che mi attraversano a chi mi sta ascoltando. Quando persone che non mi conoscono mi esternano il fatto di essersi emozionate ascoltandomi cantare, ecco allora mi sento felice.

Riuscirà Sara Vecchio a emozionare anche il pubblico del teatro San  Giuseppe di Rovello e soprattutto i giurati di Avis InCanto 2, accedendo così alla finalissima? Tutti i suoi cari tifano per lei e aspettano con curiosità la sua nuova interpretazione.

alexandra-cappadonia

Alexandra, nata sul palco di Avis Turate

Presentiamo oggi la concorrente più piccola di Avis InCanto 2, Alexandra Cappadonia. In realtà per i nostri fedeli seguaci non si tratta certo di una nuova conoscenza: Alexandra è infatti oramai un’affezionata partecipante dei nostri talent show e spettacoli benefici. Ma il 7 ottobre ci mostrerà un lato nuovo: è infatti cresciuta, sia personalmente sia artisticamente, ed è pronta ad affrontare con maggiore consapevolezza il palco del teatro San Giuseppe.

dsc_6756

Ecco come Alexandra si presenta agli amici di Avis Turate:

Che dirvi di me? Ormai mi conoscete, sono proprio nata sul palco di Avis e grazie a voi ho iniziato a trovare le parole per raccontarmi nella musica. Amo la musica, in qualsiasi momento della giornata, ne ho tantissima sul telefono, di tutti i generi, che mi accompagna già dalla sveglia alla mattina, a scuola durante il tragitto e per tutta la giornata… fino alla sera!! Studio canto da qualche anno, a scuola ho studiato in scienze le corde vocali, ne sono stata molto colpita ed entusiasta, è il nostro corpo, la natura, tutti possiamo cantare, basta solo imparare ad utilizzarle nel modo corretto per far uscire una bella melodia. Se unisci la passione e hai tanto amore per quello che fai sarà tutto più facile ! Ho avuto l’opportunità di partecipare a diverse manifestazioni e concorsi anche nazionali, dove ho dovuto affrontare forti emozioni nel mettermi in gioco e raccontandomi attraverso le canzoni, con delle bellissime gratificazioni, spesso sono riuscita a far arrivare alle persone il mio amore per la musica ed è questa la maggiore soddisfazione! Grazie a questi eventi ho avuto l’opportunità di conoscere tanti ragazzi che come me amano la musica… e sono rimasta in contatto anche con loro. Il mio prossimo obiettivo? Ho sempre cantato da solista, ho provato poco tempo fa a cantare con un gruppo di amici per gioco durante una gita scolastica, poi abbiamo riprovato insieme alla fine della scuola, che dirvi è stato davvero divertente, ho scoperto delle emozioni mai provate, sentirsi parte di qualcosa INSIEME!! I ragazzi hanno pensato di unire il nostro amore per la musica creando una piccola band, come andrà non lo so, non abbiamo ancora neanche un nome, ma sicuramente ci divertiremo un mondo e proveremo insieme a raccontare le nostre storie, sempre divertendoci … quindi Avis, la prossima volta spero di non essere sola!

In attesa di ascoltarla come voce femminile di una band, i suoi sostenitori non vedono l’ora di assistere alla sua esibizione del 7 ottobre. Si cimenterà con il grande Bruno Mars e con il brano “When I was your man”. Gareggerà nella squadra “Nuova Luce”. Riuscirà a vincere il titolo di “reginetta” della sua squadra? Ai posteri l’ardua sentenza.

ilaria-brizzi

Ilaria, dalle cuffie in cameretta al palcoscenico

Presentiamo oggi Ilaria Brizzi, 18 anni, concorrente della squadra “Beata Gioventù”. Sul palco di Avis InCanto 2, Ilaria si cimenterà con “7 Years” di Lukas Grahm e, dopo avere convinto i giudici delle selezioni, spera di conquistare i giurati della serata e soprattutto la platea del teatro San Giuseppe.

dsc_3579

Ecco come la giovane artista si descrive:

Ho sempre avuto una passione per la musica e tutta la mia famiglia non è da meno. Ho iniziato a cantare e a scoprire le mie capacità all’età di 8 anni e da quel momento non ho più smesso. Purtroppo ero una bambina molto timida e mettermi in gioco, certe volte, poteva anche risultare impossibile. In quel periodo, riuscivo a cantare solo con un paio di cuffie e mi vergognavo a farlo al di fuori della mia camera da letto. In prima media, però, decisi di frequentare un corso extrascolastico con il professore di musica e da allora sono passati ben 6 anni. Nonostante i miei impegni, faccio ancora parte del coro creato da quel professore e insieme abbiamo partecipato a concorsi e organizzato concerti e tutt’ora lo stiamo facendo. Ho sempre dedicato tutta me stessa a questa mia passione e 3 anni fa, grazie ai miei genitori, ho iniziato le mie lezioni di canto. Con questo corso, spero di poter imparare a condividere con il canto gli stessi sentimenti che provo quando ascolto la mia musica.

Con le sue doti vocali, ma soprattutto con la sua interpretazione, Ilaria riuscirà a stupire giurati e pubblico, aggiudicandosi il titolo di vincitrice di Avis InCanto 2? I suoi sostenitori tifano per lei e non vedono l’ora di vederla sul palcoscenico di Rovello!

vanessa-ospina

Vanessa, una vita tra canto, ballo e cosmesi

Dopo il secondo posto meritato nella scorsa edizione, torna sul palco di “Avis InCanto” Vanessa Ospina, un’artista a tutto tondo, nelle cui vene scorre il caliente sangue sudamericano. Vanessa è infatti nata 21 anni fa a Lima, in Perù, e il 7 ottobre si cimenterà con “Ain’t no sunshine” di Bill Withers, gareggiando nella squadra “Namastè”.

dsc_7000

La sua passione per il canto è nata nel paese d’origine grazie allo zio e all’associazione “La Nueva Semilla”, grazie alla quale ha imparato anche a ballare e a recitare. Arrivata in Italia nel 2006, ha purtroppo dovuto smettere per gravi problemi di salute, ma la passione per la musica non si è mai spenta, superando ogni ostacolo. Due anni fa ha infatti ripreso a studiare canto, ballo e recitazione e tutto questo grazie ai consigli della mamma e della sua associazione “Anw” di Milano. Nella sua carriera artistica ha vinto un concorso nell’Accademia di Arese e attualmente canta in diverse feste, ha un gruppo di ballo, frequenta un corso di recitazione e lavora per potersi permettere le sue passioni e aiutare la famiglia. Lavora come consulente di make up e sta frequentando l’ultimo anno di Cosmetologia. Nel tempo libero ama lavorare con il suo gruppo di canto e di ballo.

Riuscirà ad emozionare il pubblico e la giuria anche quest’anno? Lo scopriremo solo il 7 ottobre!

ilaria-rosali

Ilaria Rosali tra canto e pianoforte

La concorrente che presentiamo oggi è Ilaria Rosali, 18 anni, residente a San Vittore Olona (Milano). Sul palco di Avis InCanto 2 la giovane artista si cimenterà con “Skinny Love” della popstar internazionale Birdy. La sua squadra è “Beata Gioventù”.

ilaria-rosali

Nella vita Ilaria Rosali frequenta il quinto e ultimo anno del Liceo Linguistico di Parabiago e nel tempo libero studia canto all’Istituto Carlo Redaelli della stessa città. L’inizio del suo percorso artistico risale a cinque anni fa, quando ha iniziato a studiare canto, mentre da un anno si sta mettendo alla prova anche con il pianoforte per implementare le sue conoscenze artistiche.  Oltre alla musica, tra i suoi più grandi hobby ci sono anche la lettura e i viaggi.

Riuscirà Ilaria Rosali a convincere il pubblico e la giuria di Avis InCanto 2? Laddove la sua prima esibizione piaccia ai giurati della kermesse, il pubblico potrà ascoltare la voce di Ilaria ancora una volta, nei 30 secondi a cappella della fase finale. Gli amici e i parenti tifano per lei, mentre gli altri spettatori sono in attesa di sentirla cantare dal vivo il 7 ottobre sul palco del teatro San Giuseppe di Rovello Porro.

martina-capizzi

Martina, “quando canto mi sento libera”

Continuiamo la presentazione degli artisti che il 7 ottobre saliranno sul palco di Avis InCanto 2 con Martina Capizzi, 14 anni, residente a Parabiago (Milano). E’ una tra le più giovani cantanti in gara, ma può già contare su una voce grintosa e su energia da vendere. Martina gareggerà nella squadra “Nuova Luce”.

martina-capizzi

Ecco come la giovane artista si descrive:

Frequento un corso di canto da quattro anni nella scuola Aldo Radaelli di Parabiago. Passo molto del mio tempo libero a cantare e ad ascoltare la musica . Caratterialmente sono una persona disinvolta e trovo sicurezza e un senso di libertà quando canto sul palco. Amo viaggiare ed essere in contatto con realtà internazionali.

Il 7 ottobre Martina Capizzi si cimenterà con “Scars to your beautiful” della giovane artista internazionale Alessia Cara. Riuscirà a convincere la giuria di esperti e ad aggiudicarsi la vittoria nella categoria “Nuova Luce”. Non perdetevi la sua esibizione!

martina-mileto

Martina Mileto, giovane cantautrice

In questa assolata domenica autunnale presentiamo Martina Mileto, 15 anni, residente a Limbiate. Lo scorso anno la giovanissima artista aveva già conquistato il pubblico di “Avis InCanto” interpretando un brano di Emma, ma quest’anno punta ancora più in alto, presentandosi sul palco di Rovello Porro con un suo inedito. Martina Mileto canterà infatti “Non cerco verità” e gareggerà nella squadra “Onde”.

dsc_6783

Ecco come la cantante si descrive:

Il canto è da sempre la mia più grande passione, studio pianoforte e canto nella scuola di musica “DMA” a Bovisio Masciago. Ho avuto varie esperienze su piccoli e grandi palchi, tra cui le aperture dei concerti di Simone Tomassini, insieme alla mia scuola, e ho partecipato a vari concorsi tra cui, quest’anno, il “Premio Mia Martini 2”. Fino a d’ora ho scritto tre inediti, tra cui quello che presenterò a questo concorso, “Non cerco verità”, in collaborazione con la mia scuola di musica, la “DMA”. Frequento il secondo anno del liceo musicale Carlo Tenca di Milano, dove studio canto jazz  e pianoforte. Il genere musicale più vicino a me è il pop melodico/rock. Non ho preferenze di artisti musicali, mi piace ascoltare un po’ di tutto. Lo scorso anno ho studiato in Argentina per imparare la lingua e questo mi ha portato oggi a poter comprendere e cantare anche brani in spagnolo.
Martina è ancora giovane, ma ha tutte le carte in regola per affermarsi come artista. Riuscirà in quest’edizione a emozionare e a convincere il pubblico e i giurati di Avis InCanto, puntando al podio e, perché no, anche alla vittoria? Se siete suoi sostenitori, non potete perdervi la sua esibizione del 7 ottobre.
flavio

Flavio, il cantautore che racconta sogni e stati d’animo

Presentiamo oggi un altro concorrente che salirà sul palco di Avis InCanto, gareggiando tra i “Namastè”. Si tratta del cantautore e compositore Flavio (all’anagrafe Flavio Caccin), nato a Gallarate il 9 Luglio 1969 e residente a Cardano al Campo . Flavio farà ascoltare al pubblico di Rovello Porro il suo inedito “Il mare che guardai”, che ha già conquistato i giurati delle selezioni.

Per conoscerlo meglio, vi elenchiamo alcuni momenti salienti della sua carriera artistica:

  • Dal 1991 al ‘95 studia pianoforte con il Maestro Luca Sanna.
  • 1996 scrive le prime canzoni. 1996 e ’98 semifinali  Festival di Castrocaro.
  • 1997 e ’98 Festival di Sanremo-sezione Nuove proposte selezioni regionali.
  • 1999 Festival Canzone Europea di Roma (su invito del Festival)
  • 1999 / 2002 Festival Altomilanese, con premio della critica 1999 “Il Giorno-Resto del Carlino” per la migliore canzone inedita/miglior arrangiamento.
  • Dal 2005 serate live/eventi dove propone cover pop/rock italiano ultimi 50 anni.
  • Ha pubblicato diversi brani come cantautore su I-Tunes e principali piattaforme digitali

dsc_0192

Ecco come Flavio si descrive agli amici di Avis Turate:

Coltivo la passione per la musica fin da bambino, già durante gli studi di pianoforte fui attratto dal genere pop/rock melodico, in particolare dal grande repertorio della canzone italiana,  principalmente dalla scuola dei cantautori romani e non solo, a cui mi sono sempre ispirato, sin da quando ha cominciato a scrivere le prime canzoni, 21 anni fa.  Il pop melodico dei miei brani talvolta assume i connotati di pop sinfonico. Nei miei testi, apparentemente senza riferimenti alla realtà, ci sono i sogni, gli stati d’animo, le storie di vita e di amore, che diventano realtà nel momento stesso in cui nasce la canzone. Per questo credo che le canzoni non debbano avere solo un “significato”,  ma debbano aprirsi alle diverse emozioni di ciascuno. Di chi le scrive e di chi le ascolta.

Attendiamo il 7 ottobre per ascoltare la sua performance e, se i giudici lo riterranno opportuno, anche l’esibizione a cappella della finalissima.

luca-mancon

Luca Mancon e i “quadri musicali”

Torna a trovarci ad Avis InCanto il talento di Luca Mancon, 20 anni e residente a Lonate Ceppino. Dopo il terzo posto della scorsa edizione, il giovane artista si ripropone con “Impressioni di Settembre” e il suo obiettivo è emozionare il pubblico del teatro San Giuseppe di Rovello Porro. Mancon gareggia nella squadra “Beata Gioventù”.

dsc_6996

Ecco come il cantante si descrive:

Ho appena concluso il primo anno di Lettere, e non posso essere che felice. Cerco di trovare in ciò che leggo e studio delle “parole e perle di poesia” da conservare e, perché no, raccontare. La musica è la perfetta continuazione delle parole ed è altrettanto piena di storie ed emozioni. La musica suggerisce le parole e viceversa. Il canto è una passione che coltivo fin da piccolo con molta leggerezza, ma da cinque anni ho iniziato a prendere lezioni, per diventare a poco a poco più consapevole della mia voce. Non ho un genere musicale prediletto, ma una cantante preferita si, Elisa. Poche settimane fa ero tra il pubblico durante uno dei suoi concerti all’Arena di Verona, e ancora una volta sono rimasto sorpreso dall’energia che la musica può regalare. Condivido la passione della musica con alcuni amici, bastano una chitarra e un bongo e le serate trascorrono allegramente tra canzoni e risate. Faccio anche parte di una compagnia teatrale amatoriale “Kairòs” , dove, con il musical che stiamo portando in scena, “Sei spose per sei fratelli”, il divertimento sul palco è assicurato. Il 7 ottobre canterò Impressioni di Settembre, un delicato “quadro musicale” da cui mi sono lasciato incantare. E spero possa essere, come piace dire a me, una “bella storia”.

Riuscirà il “quadro musicale” ideato da Luca Mancon a incantare i giurati e il pubblico? Se così fosse, l’artista avrebbe buone possibilità di accedere tra i sei super finalisti, esibendosi con un brano a cappella. I suoi fan tifano per lui in attesa del grande show del 7 ottobre.